Serie A: Napoli-Juve 3-3. Spettacolo al San Paolo!

137dc3f899c1931999821584398e65de.jpgNapoli e Juventus si sono affrontate questa sera al San Paolo per la partita recupero dell’undicesima giornata che non si era potuta giocare lo scorso 7 Novembre a causa degli allagamenti che si erano verificati nella città partenopea.partita spettacolare e ricca di emozioni. La partita è terminata 3-3 ed è stata un’infinità di emozioni.

Il primo tempo si era chiuso 2-0 per i partenopei che avevano sbagliato anche un rigore sullo 0-0 battuto due volte da Hamsik: in occasione del primo tiro, entrato in rete, l’arbitro ha fatto ripetere il rigore a causa dell’entrata anticipata di alcuni giocatori partenopei in area. Il secondo tentativo era poi terminato alto sulla traversa. Poi Hamsik al 22′ e Pandev al 40′ avevano trovato il goal e portato il Napoli all’intervallo con il doppio vantaggio Nel secondo tempo dominio bianconero con la Juve che prima accorcia 2-1 con rete di Matr al 3’i, poi subisce il 3-1 da Pandev al 23′. Ma con Estigarribia al 27′ e Pepe al 34′ hanno poi ristabilito la parità finale.

Tabellino della partita:

NAPOLI-JUVENTUS 3-3

RETI: Hamsik 23’ pt, Pandev 40’ pt, Matri 3’ st, Pandev 24’ st, Estigarribia 27’ st, Pepe 34’ st
 

NAPOLI
De Sanctis; Campagnaro, Cannavaro, Aronica (31’ st Fernandez); Maggio, Gargano, Inler, Zuniga (42’ st Dossena); Hamsik, Pandev (26’ st Santana); Lavezzi. 

A disposizione: Rosati, Dzemaili, Mascara, Fideleff. 

Allenatore: Mazzarri.




JUVENTUS
Buffon; Lichtsteiner, Bonucci, Barzagli, Chiellini; Vidal, Pirlo; Pepe (41’st Pazienza), Matri (44’ st Quagliarella), Vucinic (46’ st Del Piero), Estigarribia. 

A disposizione: Storari, De Ceglie, Krasic, Giaccherini.
Allenatore: Conte.

ARBITRO: Tagliavento
ASSISTENTI: Stefani, Faverani
QUARTO UFFICIALE: Bergonzi

AMMONITI: 17’ pt Pandev, 19’ pt Maggio, 37’ pt Bonucci, 40’ pt Matri, 43’ pt Hamsik, 43’ pt Lichtsteiner, 13’ st Vidal

Serie A: Napoli-Juve 3-3. Spettacolo al San Paolo!ultima modifica: 2011-11-29T22:51:00+01:00da admin
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento