Juve: bilancio positivo con 14 milioni di ricavi

Juve: bilancio positivo con 14 milioni di ricavi

Juve, bilancio positivo: 14 milioni di ricavi

© LaPresse

Il direttore finanziario del club Michele Bergero: «La partecipazione alla Champions League è la chiave per avere un bilancio sano, in rapporto alla nostra struttura dei costi. Ci sono in palio ricavi di almeno 23 milioni di euro. Dall’Europa League possono arrivare massimo 3,5 milioni»

La Juve ha chiuso il primo semestre dell’esercizio 2009-2010 con un utile netto di 14,2 milioni di euro, a fronte di un saldo positivo di 14,6 milioni dell’analogo periodo precedente. Lo si apprende da una nota secondo la quale i ricavi sono cresciuti dell’8,6% a 134,7 milioni. In crescita (+4,1%) anche i costi operativi, saliti a 95,4 milioni, mentre la posizione finanziaria netta si riduce da un saldo positivo di 25,6 a 10,5 milioni per effetto della prima fase della campagna trasferimenti e per l’investimento per il nuovo stadio.

«La partecipazione alla Champions League è la chiave per avere un bilancio sano, in rapporto alla nostra struttura dei costi – spiega il direttore finanziario della Juventus, Michele Bergero, commentando i risultati semestrali -. Sarà fondamentale concludere il campionato nelle prime tre posizioni, per accedere direttamente alla prossima edizione, o al massimo arrivare quarti per disputare i preliminari. Questa eventualità rappresenterebbe comunque un rischio perché metterebbe in palio ricavi almeno per circa 23 milioni di euro».

Quest’anno infatti la società bianconera ha incassato quasi 23 milioni dalla partecipazione alla massima competizione europea. L’impatto economico dell’eliminazione dopo la fase a gironi è dunque ridotto. «L’effetto negativo – sottolinea Bergero – è limitato a 2,5 milioni, considerando che la scorsa stagione, con l’uscita agli ottavi, avevamo contabilizzato ricavi per 25,5 milioni». Introiti più bassi in valore assoluto rispetto all’esercizio 2008-2009, poiché la Juve ha disputato un turno in meno, ma più alti in valore relativo, visto che da quest’anno l’Uefa garantisce alle partecipanti alla Champions bonus fissi più elevati.

Intanto la Juve è in corsa per l’Europa League. «Arrivando almeno in finale – prevede Bergero – il guadagno sarebbe di circa 3,5 milioni. È una competizione che garantisce ovviamente premi ridotti rispetto alla Champions e va vissuta più sul piano sportivo che economico. Vincerla darebbe lustro alla società, con conseguenti effetti benefici sui contratti di sponsorizzazione e sul valore del marchio».

Il direttore finanziario ha rivelato che il Consiglio di amministrazione ha incontrato Alberto Zaccheroni e il nuovo staff tecnico e ha quindi fatto il punto sui lavori del nuovo stadio. «Siamo in linea con il cronoprogramma stabilito due anni fa: si vedono già le prime tribune, in estate verranno posizionati i pennoni e la copertura. Il trend del secondo semestre – chiosa Bergero – sarà negativo per l’assenza di competizioni europee e per il minor numero di partite complessivamente in calendario nel periodo. Lo scorso anno la perdita fu di 8 milioni; per l’esercizio in corso attendiamo un ulteriore aggravio di 6 milioni, che dovrebbe portare a un risultato netto negativo comunque contenuto».

Fonte : www.tuttosport.com

Juve: bilancio positivo con 14 milioni di ricaviultima modifica: 2010-02-28T10:00:00+01:00da juveincampo
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento