FERRARA: ” DIEGO NON MI ASCOLTA “

«Non meritavamo la sconfitta e c’era un rigore su Amauri. L’Inter? Io voglio vincere»

Cagliari v Juventus© LaPresse

Ciro Ferrara analizza il match perso per 2-0 contro il Cagliari e lancia qualche frecciata a Diego dai microfoni di Sky Sport 24: «Nel primo tempo avevamo meno idee del Cagliari, anche se loro non hanno dominato. Abbiamo avuto difficoltà ad attaccare. I giocatori deputati alla fase offensiva non riuscivano a trovare la profondità e quindi abbiamo creato poche occasioni da gol. Nel secondo tempo abbiamo avuto una grande voglia di recuperare. Non siamo stati bravi davanti alla porta e in alcune occasioni è stato bravo il loro portiere». Non vuole accusare i suoi giocatori: «Ogni sconfitta ha la sua storia. Io oggi non mi sento di rimproverare nulla ai miei ragazzi. Abbiamo perso con il Bordeaux e abbiamo fatto una brutta gara. Oggi, invece, non meritavamo di perdere».

 

Parlando dei singoli Ferrara specifica che la scelta di lasciare Felipe Melo in panchina è una «scelta tecnica». Qualcosa da ridire lo ha su Diego: «Lui ha come caratteristica quella di voler giocare molti palloni e quindi arretra per venirli a prendere. Ma deve lavorare anche sugli aspetti che gli richiede l’allenatore. Sono sicuro che migliorerà. Soprattutto nel primo tempo ho spronato Diego a cercate di più la profondità, ma non è stato solo un problema suo, ma anche di Marchisio, per esempio. Diego è un grande giocatore, continuerò a spronarlo ulteriormente affinchè possa stare più vicino alla porta ed essere decisivo lì». Poco da dire su Amauri: «L’abbiamo servito male, sempre con palle lunghe. Difficile per lui giocare così. Il rigore su di lui? Poteva cambiare la partita».

La Juve ha gli stessi punti dello scorso anno, ma quest’anno era partita molto bene per poi frenare: «Non è tutto negativo. Vero che siamo partite bene e ora va peggio. Ora non riusciamo ad avere continuità di risultati». Ora la Juve è a meno 8 dall’Inter. Sabato c’è lo scontro diretto, in caso di sconfitta addio scudetto? «Io non ragiono così, io sabato voglio vincere».

«Juve deludente? Abbiamo visto una partita diversa», è stata la risposta indispettita del tecnico bianconero, ai microfoni di Stadio Sprint. «Nel primo tempo abbiamo avuto difficoltà – ha proseguito Ferrara – nel secondo abbiamo avuto diverse opportunità. E se l’arbitro avesse deciso diversamente su quel fallo da rigore, avremmo avuto un’opportunità importante. È chiaro che sono deluso per primo io del distacco dall’Inter e delle prestazioni altalenanti. Ma oggi la sconfitta è immeritata».

«Ci svegliamo sempre dopo aver preso gol, questo non va dobbiamo migliorare tantissimo». Non cerca alibi il centrocampista della Juventus, Claudio Marchisio dopo la sconfitta col Cagliari che arriva dopo quella in Champions con il Bordeaux.

«Il tecnico ci aveva chiesto di applicare gli schemi provati in settimana con questo modulo -spiega a ‘Juve Channel’- e ci aveva avvertito delle insidie del Cagliari. I rossoblù, però, sono stati bravi a metterci in difficoltà. Dobbiamo assolutamente lavorare per riprenderci, c’è la testa all’Inter, ma prima dobbiamo analizzare i nostri errori».

«Abbiamo sbagliato il modo di correre, come con il Bordeaux -dice ancora Marchisio-. Corriamo tanto ma in modo sbagliato, senza riuscire a recuperare palla in fretta. Non credo poi che abbiamo pagato la stanchezza sulle due partite, ci sono stati dei cambi e c’erano giocatori più freschi. E’ un periodo che non va e, ripeto, dobbiamo lavorare per capire che cosa non funziona». «Adesso non possiamo più sbagliare -conclude-, altrimenti facciamo come la scorsa stagione e compromettiamo tutto fallendo partite come questa».

www.corrieredellosport.it

lp

FERRARA: ” DIEGO NON MI ASCOLTA “ultima modifica: 2009-11-29T23:14:04+01:00da juveincampo
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento