FERRARA:….ORE CONTATE….

Juve nel dubbio……
Dramma Juve: si valuta l’esonero di Ferrara, ma…

© LaPresse

La società bianconera si muove con mesi di ritardo, senza una via d’uscita al possibile flop del deb Ferrara. Mazzarri è al Napoli, Rossi al Palermo, Giampaolo (vicinissimo alla Juve fino al niet di Lippi) ha già allenato come Spalletti. restano poche e poco convincenti alternative

Silenzi che pesano, che rendono irrespirabile l’aria, che preludono al ribaltone: la rabbia muta di Elkann, provata nel tremendo sabato della Nemesi Ranieriana, che ha già voltato pagina nella sua testa.

Gli uomini cui è affidato l’esito conclusivo della breve parentesi Ferrara, però, non sanno chi chiamare al suo posto. Per questo le ore, i minuti sono trascorsi senza ribaltoni domenicali. Ci si affaccia verso un lunedì caldissimo, di scelte, per una settimana in cui c’è Inter-Juve per evitare di mollare senza lottare anche la Coppa Italia dopo scudetto e Champions; c’è un campionatoda rivitalizzare per quanto riguarda la corsa Champions dove a correre sono solo le altre. Ha allungato la Roma, lo stesso ha fatto il Napoli e ha sorpassato persino il Palermo. Juve sesta.

Il problema è che la Juve si muove con mesi di ritardo, senza una via d’uscita al possibile flop del deb Ferrara. Così Mazzarri è al Napoli, Rossi al Palermo, Giampaolo (vicinissimo alla Juve fino al niet di Lippi) ha già allenato come Spalletti. Il ticket per la prossima stagione prevede un uomo che piaccia a Lippi: Allegri o – se si prova a volare alto – Benitez, meno Gasperini. Così ora è difficile fare scelte per gli operativi che in silenzio assistono agli allenamenti bianconeri. Elkann vuole cambiare ma loro hanno troppi lacci: Hiddink non è un traghettatore, lo paghi tanto e gli devi affidare un progetto. Zaccheroni non piace. Alle voci che Sky rilancia di una chance per Vialli risponde proprio l’ex: «Consigli a Ferrara? Non ci sarebbe bisogno di dare alcun consiglio a Vialli. Le voci che mi riguardano? Non ci sono ma sarebbe il primo a saperlo, visto il rapporto che ci lega». Zoff e Gentile suscitano dubbi, ma sono gente affidabile per salvataggi. Quel che è certo è che qualcosa la Juve deve fare, che farà. Non appena John Elkann e il trio Blanc-Bettega-Secco riusciranno a mettersi attorno al tavolo con qualche carta da giocare dopo aver scartato quella di Ferrara.

FERRARA:….ORE CONTATE….ultima modifica: 1970-01-01T01:00:00+01:00da juveincampo
Reposta per primo quest’articolo